Presentata al Grattacielo Intesa Sanpaolo l’edizione 2022 delle Nitto ATP Finals
 

E’ stata presentata oggi la 53esima edizione delle Nitto ATP Finals, la seconda consecutiva che si svolge a Torino, organizzata anche quest’anno dalla FIT (Federazione Italiana Tennis) e dalla ATP (Associazione Tennisti Professionisti).

All’evento - svoltosi nella straordinaria cornice dello Spazio Trentacinque all’interno del Grattacielo Intesa Sanpaolo, progettato dall’archistar Renzo Piano e diventato uno dei simboli della skyline della città - hanno preso parte il Presidente della FIT, Angelo Binaghi, il Presidente dell’ATP, Andrea Gaudenzi, il Presidente e Amministratore Delegato di Sport e Salute, Vito Cozzoli, il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, il Sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, e l’Assessore allo Sport, Turismo e Grandi Eventi della Città di Torino, Domenico Carretta.

Nitto Denko Corporation, Title Partner delle Nitto ATP Finals, è stata rappresentata da Luca Villa, Managing Director Nitto Italia, mentre a fare gli onori di casa per Intesa Sanpaolo, Host Partner della manifestazione, è stato il suo Presidente, Gian Maria Gros-Pietro.

Le date e il programma

Le Nitto ATP Finals si svolgeranno dal 13 al 20 novembre prossimi. Il programma prevede lo svolgimento di 15 partite di singolare ed altrettante di doppio suddivise in 15 sessioni di gioco: otto pomeridiane – fra queste le due finali – e sette serali.

Nel dettaglio, da domenica 13 a sabato 19 novembre (round robin e semifinali) si svolgeranno una sessione pomeridiana a partire dalle ore 11.30 (un doppio e un singolare) e una sessione serale a partire dalle ore 18.30 (un doppio e un singolare). Domenica 20 novembre, a partire dalle ore 14.30 si giocherà la finale di doppio e, a seguire, la finale di singolare (non prima delle 17.30).

La sede

Così come nel 2021, le Nitto ATP Finals saranno ospitate nel Pala Alpitour. L’impianto, costruito in occasione dei Giochi Olimpici Invernali del 2006, avrà una capienza massima di oltre 12.000 posti a sedere.

Secondo un’indagine svolta da Nielsen Sport su una base di oltre 11.500 spettatori dell’evento, la scorsa edizione aveva fatto registrare un altissimo indice di gradimento complessivo, sia da parte del grande pubblico (90%) che degli ospiti e partner (98%): per la prossima l’obiettivo è di migliorare ulteriormente l’esperienza di tutte le categorie succitate, sia all’interno del Pala Alpitour che all’esterno.

Su Piazzale Grande Torino sarà allestito il Fan Village, un’area di oltre 4.000 metri quadrati interamente coperta dove saranno ospitate le strutture adibite alla ristorazione, all’intrattenimento, alla promozione dei servizi e dei prodotti dei partner. Inoltre, sarà possibile seguire l’andamento delle partite in corso di svolgimento attraverso maxi-schermi dedicati.

Rispetto allo scorso anno, la mobilità interna sarà nettamente più agevole, con l’afflusso e il deflusso del pubblico più scaglionato nel tempo: infatti, il biglietto e l’abbonamento consentiranno di muoversi liberamente fra il Pala Alpitour e il Fan Village. Quest’ultimo, peraltro, sarà accessibile anche da chi non avrà un titolo d’ingresso valido a partire dall’inizio dell’ultimo match di singolare in programma, consentendo così a chiunque lo vorrà di vivere da vicino le emozioni delle Nitto ATP Finals .

Anche nel 2021, saranno utilizzati prima e durante la manifestazione anche la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani e la sede dell’Automobile Club d’Italia di Piazzale S. Gabriele di Gorizia mentre il Circolo della Stampa Sporting ospiterà gli allenamenti dei giocatori partecipanti.

Biglietteria

I biglietti e gli abbonamenti per l’edizione del 2022 delle Nitto ATP Finals sono disponibili online all'indirizzo https://tickets.nittoatpfinals.com e sul sito del circuito Ticketone. In collaborazione con DAO, Official Corporate Hospitality Advisor, è stato creato un ampio ventaglio di soluzioni per la clientela business mentre Gattinoni Travel Network, Official Tour Operator, propone servizi di Incoming & Experience per il grande pubblico.

Ad oggi, sono stati venduti oltre 50.000 biglietti, di cui più del 20% sono stati acquistati all’estero.

I partner

Insieme ai confermati Title Partner, Nitto Denko Corporation, e Host Partner, Intesa Sanpaolo, c’è un nutrito gruppo di istituzioni pubbliche – il Governo Italiano, la Regione Piemonte e il Comune di Torino - e prestigiose aziende che forniranno un contributo fondamentale per il successo della manifestazione. I Platinum Partner sono Emirates e Lavazza mentre EA7 Emporio Armani – oggi è stata presentata anche la capsule collection dedicata alle Nitto ATP Finals -, Ford, Pepperstone, Rolex e Acqua Valmora fanno parte della categoria Gold. Fra i Silver Partner figurano Asti DOCG, Dunlop, Iren, Italgas e Xerjoff con Rinascente e Torino Outlet Village a completare il quadro come Bronze.

Nelle attività di progettazione e realizzazione delle strutture e degli allestimenti, la FIT si avvale di un partner fondamentale come Sport e Salute.

Sostenibilità

Una delle missioni strategiche di lungo periodo dell’organizzazione è la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra generate dalla manifestazione (carbon footprint), condividendo con tutti i partner obiettivi e responsabilità.

Sei sono le principali aree di attività:

Eventi di promozione

Nel 2022 ha preso il via una collaborazione con il Salone del Libro e proseguirà con la cerimonia di premiazione del premio letterario intitolato a Gianni Mura, che si svolgerà durante le Nitto ATP Finals. Il trofeo della manifestazione sarà in tour a partire dall’inizio di settembre e, in quello stesso mese, prenderà il via “Tennis in Piazza”, l’iniziativa che porterà ad allestire dei campi da mini-tennis nelle piazze della città per avvicinare i bambini al nostro sport. Parallelamente, si svolgerà in tutta Italia lo Junior Masters, un circuito nazionale riservato a giocatori e giocatrici Under 11 e Under 13, le cui finali si terranno a Torino in concomitanza con l’edizione 2022 delle Nitto ATP Finals.

Angelo Binaghi, Presidente della Federazione Italiana Tennis:

“Siamo felici di aver presentato oggi a Torino l’edizione 2022 delle Nitto ATP Finals. Abbiamo obiettivi ambiziosi: migliorare l’esperienza di tutti gli spettatori che verranno a Torino per l’evento e far vivere a tutta la città il grande spettacolo del tennis mondiale. Lo abbiamo sempre detto e lo ribadiamo con forza ancora una volta: vogliamo che questa città continui ad affermarsi come una delle capitali mondiali del tennis, e che qui si scrivano pagine importanti nella storia del nostro sport. Per riuscirci è fondamentale l’impegno e il supporto di tutti gli stakeholders, con la consapevolezza che partiamo dalle solide fondamenta gettate lo scorso anno. La manifestazione di Torino chiuderà un anno straordinario per la nostra Federazione, protagonista nell’organizzazione di cinque manifestazioni a livello mondiale – in ordine cronologico, gli Internazionali d’Italia, l’Italy Major Premier Padel, la fase finale della Coppa Davis, le Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Final e, appunto, le Nitto ATP Finals – oltre a numerosissimi tornei internazionali validi per i circuiti ATP e WTA. È il riconoscimento di cosa sia diventata la FIT nel panorama del tennis mondiale e in quello dello sport e della società del nostro Paese".

Andrea Gaudenzi, Presidente dell’Associazione Tennisti Professionisti:

“Le Nitto ATP Finals rappresentano il culmine spettacolare del Tour, riunendo i migliori giocatori del mondo in un formato unico e su un palcoscenico mondiale. Torino ha organizzato un evento eccezionale nel suo anno inaugurale come città ospitante, con il suo focus su innovazione e sostenibilità. Siamo entusiasti di pote costruire su questo successo grazie al supporto di partner di livello mondiale e non vediamo l’ora di offrire ai nostri fan un altro spettacolare finale  con il supporto di partner di eventi di livello mondiale e non vediamo l'ora di offrire un'altra emozionante conclusione di stagione per i nostri fan".

Valentina Vezzali, Sottosegretaria per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri:

“Per l’edizione 2022 delle Nitto ATP Finals ci sono aspettative ambiziose e sono certa non verranno disattese. I numeri dell'anno scorso sono stati sorprendenti per presenza di pubblico, impatto economico e posti di lavoro. Il tennis italiano sta vivendo un'altra stagione di successi e soddisfazioni, a conferma del fatto che il lavoro e le energie profuse dalla Federazione stanno dando ottimi risultati. Lo sport è da sempre un potente mezzo di condivisione, di sviluppo, di solidarietà e di pace e può trasformare questa energia in opportunità per il territorio e rendere l’Italia indiscussa protagonista sulla scena internazionale.

Vito Cozzoli, Presidente e Amministratore Delegato di Sport e Salute:

“Sport e Salute è orgogliosa di far parte di uno straordinario team, all’altezza degli otto migliori tennisti del mondo. Le Nitto Atp Finals di Torino sono una conquista per gli atleti, ma anche una sfida per chi organizza un torneo che ha gli occhi del pianeta addosso. Come Sport e Salute siamo pronti perché il mondo possa godere lo spettacolo del grande tennis”.

Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte:

“Questo è il secondo anno in cui Torino e il Piemonte ospitano le Nitto Atp Finals. Faremo tesoro dell’esperienza maturata nella passata edizione, potenziandone la ricaduta sulla città e su tutta la Regione, con l’obiettivo di mettere ancor più a frutto il valore di questo grande evento per la promozione del nostro territorio”.

Domenico Carretta, Assessore allo Sport, Turismo e Grandi Eventi della Città di Torino:

“Le Nitto ATP Finals sono un grande evento con ricadute importanti per la città. Torino, nel suo secondo anno come sede dell’evento, intende coinvolgere ancora più la città che torna protagonista dello sport mondiale. A novembre, con la speranza di aver superato tute le limitazioni a causa della pandemia, abbiamo in programma eventi collaterali perché il nostro obbiettivo è avvicinare sempre più persone allo sport e al tennis”.

La storia delle Nitto ATP Finals

La prima edizione del torneo si svolse nel 1970 a Tokyo e, in totale, sono state 14 le grandi città mondiali che l’hanno ospitata almeno una volta. Dopo la capitale giapponese fu il turno di Parigi, seguita da Barcellona, Boston, Melbourne, Stoccolma e Houston. Dal 1977 la manifestazione trovò la sua prima sede stabile al Madison Square Garden di New York, dove rimase fino al 1989. Negli anni Novanta le Finali si svolsero in Germania - prima Francoforte sul Meno (1990-1995) e poi ad Hannover (1996-1999) – mentre nel decennio successivo riprese un percorso itinerante, con edizioni che si svolsero nell’ordine a Lisbona, Sydney, Shanghai, Houston e poi di nuovo nella metropoli cinese. Dal 2009 al 2020 Londra è stata la sede dell’appuntamento che riunisce gli otto migliori della stagione del tennis mondiale prima dell’arrivo a Torino lo scorso anno.

Sono stati 24 i giocatori a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro, a partire dall’americano Stan Smith, vincitore nel 1970, per finire con Alexander Zverev, trionfatore nella finale del 19 novembre scorso. Il record di titoli spetta a Roger Federer con sei successi, seguito da quattro giocatori con cinque titoli ciascuno: Novak Djokovic, Ivan Lendl, Ilie Nastase e Pete Sampras.

Formula del torneo

A designare gli otto partecipanti alla 53esima edizione delle Nitto ATP Finals sarà la Pepperstone ATP Race to Turin, ovvero la classifica che si ottiene considerando soltanto i migliori 19 risultati ottenuti nel corso dell’anno solare 2022.

I 19 migliori risultati saranno calcolati tenendo in considerazione le seguenti prove:

- i quattro tornei del Grande Slam;

- gli otto ATP Masters 1000 obbligatori;

- i migliori risultati ottenuti in altri tornei (Masters 1000 Monte-Carlo, ATP Cup, ATP 500, ATP 250, ATP Challenger).

Unica eccezione è il caso in cui uno dei vincitori di una prova del Grande Slam della stagione non dovesse trovarsi dopo l’ultimo torneo (il Masters 1000 di Parigi-Bercy) tra i primi 8 della Pepperstone ATP Race to Turin, ma comunque compreso tra i primi 20: gli verrebbe riservato un posto alle Nitto ATP Finals insieme ai primi sette della Race. Pertanto, con la classifica odierna, anche Novak Djokovic si sarebbe assicurato un posto alle Finali.

Gli otto qualificati vengono inseriti in due gironi all’italiana: i primi due in classifica si affrontano nelle semifinali incrociate (il primo di un gruppo contro il secondo dell’altro) e quindi in finale. Lo stesso meccanismo si applica anche per la qualificazione delle 8 coppie di doppio.

Pepperstone ATP Race to Turin (11 luglio)

Pepperstone ATP Doubles Team Rankings (11 luglio)

Copertura televisiva

Le Nitto ATP Finals 2022 saranno trasmesse in oltre 180 Paesi e territori: l’edizione del 2021 ha raggiunto in totale109,7 milioni di persone in tutto il mondo, anche attraverso il mondo digital e social.

In Italia anche quest’anno la manifestazione sarà trasmessa integralmente da Sky Sport mentre la RAI mostrerà in diretta e in chiaro un singolare al giorno durante la fase eliminatoria, una semifinale e la finale. SuperTennis, il canale televisivo della FIT, trasmetterà in chiaro un incontro al giorno in differita.

MEDIA KIT

Le foto della conferenza stampa

Event presentation (ITA)

Event presentation (ENG)

Press release FIT (ITA)

Press release FIT (ENG)

Press release Nitto (ITA)

Press release Nitto (ENG)

Press release Pepperstone ATP (ENG)

Press release company profile Consorzio Asti (ITA)

Press release Dunlop (ITA)

Press release EA7 Emporio Armani (ITA)

Press release IREN (ITA)

Press release Lavazza (ITA)

Press release partnership Ford (ITA)

Press release partnership Ford (ENG)

Press release Valmora (ITA)